Ne avevamo già fatto cenno nell’articolo pubblicato lo scorso 30 settembre “27 settembre 2019: 1 anno di IBSPA!“, la norma imperfetta – così l’abbiamo soprannominata – riguarda l’introduzione di una DISPOSIZIONE PARTICOLARE nella Circolare dell’Attività Agonistica 2019 per quanto riguarda gli atleti nella finestra di trasferimento degli atleti che va dal 1° al 30 giugno.

A seguito dell’articolo di Fabio Ferrini intitolato “Nel 2020 sarà una serie A1 baseball a 12 squadre” e pubbicato sul sito FIBS lo scorso 26 ottobre, il Presidente della IBSPA Massimiliano Geri dopo essersi confrontato con il Consiglio Direttivo, ha inviato una mail al Rappresentante degli Atleti FIBS Filippo Comelli nella quale vengono esposte le criticità della norma che risulta essere parte della Norme Comuni sui Tesseramenti Atleti 2020 e citata proprio nell’articolo pubblicato sul sito federale, richiedendo ufficialmente al Rappresentante degli Atleti FIBS che presentasse la nostra richiesta di modifica al prossimo Consiglio Federale FIBS che si terrà alla fine di novembre.

Qui di seguito riportiamo la mail ufficiale inviata questo pomeriggio dagli uffici della IBSPA:

 

CA:
Sig. Filippo Comelli, Rappresentante Atleti Baseball FIBS
Sig.ra Daniela Castellani, Rappresentante Atleti Softball FIBS
Sig. Andrea Marcon, Presidente FIBS
Sig. Vincenzo Mignola, Vicepresidente FIBS
Sig. Fabrizio De Robbio, Vicepresidente FIBS

 

Carissimo sig. Comelli,

apprendo con piacere dal sito FIBS che lo scorso 26 ottobre le società si sono riunite nella sede della FIBS Emilia Romagna di Bologna per confrontarsi sul campionato 2020, portando a delineare le prime linee guida per le nuove stagioni di baseball e softball in vista del prossimo Consiglio Federale che si terrà alla fine di novembre.

Nel contempo però, leggiamo nell’articolo redatto da Fabio Ferrini e pubblicato sul sito ufficiale della Federazione sempre in data 26/10 quanto segue:

Ricevuta l’adesione unanime alla proposta da parte delle società presenti (7 delle 8 aventi diritto attualmente alla massima serie), è stato deciso che la finestra di mercato sarà aperta alla fine della prima fase della regular season, tra il 21 e il 25 giugno, permettendo però i movimenti anche tra società della stessa categoria. In tema di visti lavoro subordinato sport, ogni società ne avrà a disposizione 3 più la possibilità di un taglio e la deadline per il tesseramento degli atleti sarà il 30 giugno 2020.

Vogliamo porgere alla Sua attenzione la nostra visione in merito alla normativa in vigore che a nostro avviso continua ad essere imperfetta.

Facciamo direttamente riferimento alle NORME COMUNI SUL TESSERAMENTO AGONISTICO ATLETI 2020, documento aggiornato al 14/10/2019 e pubblicato sul sito FIBS.IT nella sez. MODULISTICA E DOCUMENTI.

Alla voce TESSERAMENTO ATLETI/E leggiamo testualmente:

  • 1. c)1. Finestra dal 1° al 30 Giugno 2020.

Come da disposizioni particolari riportate nelle specifiche Circolari Attività Agonistica Baseball e Softball 2020 di Categoria, le Società hanno la possibilità di effettuare trasferimenti o prestiti di un massimo di 2 atleti/e AFI e non AFI, ad eccezione degli atleti con visto lavoro subordinato sport.

Tali procedure, con il consenso della Società di 2° Tesseramento, possono interessare atleti che hanno già usufruito del trasferimento, prestito e doppio tesseramento nel periodo 1°Gennaio – 31 Marzo 2020. Gli atleti in prestito e/o in doppio tesseramento tra il 1° Gennaio e il 31 Marzo 2020, possono ritornare e restare alla Società di appartenenza o essere dati nuovamente in prestito o trasferimento ad altra Società.

Si precisa che in questa finestra una società di:

  • BASEBALL (Serie A1, Serie A2, Serie B, Serie C)
    • potrà tesserare, per mezzo solo di trasferimento definitivo o prestito, un massimo di 2 atleti non provenienti da società della stessa categoria o che abbiano disputato nel corso dell’anno partite nella stessa categoria e potrà cedere un massimo di 2 atleti ad una società non della stessa categoria o della categoria in cui gli atleti abbiano già disputato partite in corso dell’anno;
  • SOFTBALL (Serie A1, Serie A2, Serie B)
    • potrà tesserare e cedere un massimo di 2 atlete provenienti anche da società della stessa categoria.

 

Dal punto di vista etico e sportivo, riteniamo che il limite in entrata sia giusto: le società non hanno così modo di alterare troppo il roster a campionato inoltrato, magari in vista di una probabile post-season.

Ma la nostra opinione cambia quando affrontiamo la questione delle cessioni: porre una limitazione ai tagli in uscita non ha alcun senso.

La norma così scritta impedisce dal 3° atleta tagliato compreso in poi di potersi accasare ad un’altra società, anche nel caso in cui i rapporti con la società di provenienza si interrompono di comune e pacifico accordo e nonostante la stessa fosse disposta a trasferire, prestare o cedere a titolo definitivo l’atleta per agevolarne la continuazione dell’attività agonistica nella stessa stagione.

A nostro avviso, questa condizione non può che incrementare un tasso di abbandono dell’attività agonistica, il quale risulta così potenzialmente illimitato.

Un caso dimostrato si è verificato proprio durante la stagione agonistica 2019: durante la finestra dal 1° giugno al 30 giugno, una società ha deciso di cedere 3 atleti per proprie scelte di mercato.

Mentre due atleti hanno trovato in poco tempo una nuova società presso la quale trasferirsi usufruendo di una delle modalità previste, il terzo, dopo essersi accordato con la società per la quale stava giocando per la risoluzione del loro rapporto senza alcun intoppo, scopriva che non avrebbe in alcun modo potuto proseguire l’attività agonistica per la stagione 2019 in quanto per una semplice questione di tempo era risultato un 3° taglio, nonostante avesse trovato una società di destinazione. Per motivi di sicurezza e assicurativi, la società presso la quale avrebbe potuto trasferirsi ha dovuto impedire all’atleta anche partecipare agli allenamenti ufficiali e di dare un supporto tecnico durante le gare in quanto tesserato per un’altra società.

In qualità di Presidente della Italian Baseball Softball Players Association e a nome di tutto il Consiglio Direttivo che ci legge in copia, le inoltro una richiesta formale di presentazione di modifica della norma in oggetto secondo quanto da noi suggerimento in occasione del prossimo Consiglio Federale, chiedendo di analizzare ogni casistica ed ipotesi e di formulare insieme al nostro Direttivo la modifica della stessa, così da rendere la “italian baseball/softball trading window rule” una norma stabile e senza positiva sotto ogni aspetto, sia per le società che per gli atleti/e.

 

Con l’occasione, la ringrazio anticipatamente per l’impegno e per i lavoro di mediazione che conto intraprenderà nell’interesse comune della salvaguardia dei diritti dei nostri atleti ed atlete.

 

Buon lavoro.

Massimiliano Geri
PRESIDENTE IBSPA

 

FOTO DI COPERTINA: National Baseball Hall Of Fame
Seguiteci anche sulla pagina FACEBOOK ufficiale, su TWITTER, INSTAGRAM ed iscrivetevi al nostro canale YouTube per contenuti esclusivi!
©2019 IBSPA – ITALIAN BASEBALL SOFTBALL PLAYERS ASSOCIATION. All Rights Reserved.